Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Cobra show sul palco, ma stavolta morde e uccide

JACARTA – Cantante indonesiana muore per un morso del cobra con il quale si esibiva. La giovane cantante, Irma Bule, aveva solo 29 anni. Da tempo nei suoi concerti portava con sé sul palco dei serpenti: era il suo modo per differenziarsi dagli altri cantanti di Dangdut, un genere di musica popolare indonesiana molto inflazionato.

Anche durante il suo ultimo concerto nel villaggio di Karawang, nella parte occidentale dell’isola di Giava, Irma si è esibita insieme ai suoi amati serpenti. Tra loro un cobra reale di nome Rianti. 

Mentre cantava Irma per sbaglio gli ha calpestato la coda, e lui non l’ha presa bene: si è rivoltato contro di lei e l’ha morsa. Lei però ha fatto come se nulla fosse accaduto ed è andata avanti a cantare. Solo tre quarti d’ora dopo ha iniziato a sentirsi male, ha vomitato ed è collassata. E’ stata soccorsa e portata in ospedale in ambulanza, ma è morta poco dopo il ricovero.

 

Irma Bule era abituata a cantare insieme ai serpenti: sul palco aveva portato pitoni e boa constrictor. Ballare on i serpenti, del resto, è abbastanza comune nei villaggi dell’Indonesia.

Questa volta con Irma sul palco c’era un cobra reale, uno dei serpenti più velenosi al mondo, che può raggiungere una lunghezza di cinque metri.

Quando si viene morsi da un cobra il tempo impiegato dal veleno per uccidere è direttamente proporzionale alla distanza del morso dal cuore. Un cobra può uccidere un elefante adulto anche di una tonnellata in due ore.

Immagine 1 di 7
  • YOUTUBE Cobra show sul palco, ma stavolta morde e uccide 7
Immagine 1 di 7

 





PER SAPERNE DI PIU'