Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Carcassa in mare: in 4 giorni diventa scheletro

VANCOUVER  – C osa accade ad una carcassa che rimane centinaia di metri sott’acqua per diversi giorni? Ne bastano quattro e si trasforma in scheletro. A svelarlo è un video dei ricercatori dell’Ocean Network Canada. Lo studio aveva lo scopo di comprendere cosa accade al processo di decomposizione nel profondo acqua: per questa ragione, una carcassa è stata messa in un punto molto ossigenato dello Stretto di Georgia vicino l’isola di Vancouver in Canada.

I ricercatori hanno scoperto che, mentre le ossa possono rimanere per più di sei mesi in acqua, una carcassa può essere ridotto a scheletro in meno di quattro giorni. Le carcasse di suino, due per l’esperimento, sono state inserite all’interno di due gabbie collocate a 300 metri sul fondo del mare. I risultati dello studio sono stati pubblicati online sulla rivista Plos One: il team ha progettato quattro piattaforme per contenere i quattro corpi che sono state posizionate due in autunno e due in primavera. Due piattaforme erano coperte ed altre due avevano delle sbarre, con l’unico scopo di vedere se ci fosse differenza nella decomposizione.

Oltre alle telecamere, insieme alle due carcasse c’erano strumenti per misurare l’ossigeno, la temperatura, la salinità, e altri fattori. Durante entrambe le stagioni, il team ha scoperto che tutte e  le carcasse sono state rapidamente circondate da sciami di pesci simili a dei calamari. In primavera, le carcasse sono state completamente ridotte a scheletro in soli quattro giorni; in autunno, il processo è invece durato solo tre giorni.

Immagine 1 di 4
  • Carcassa in mare: in 4 giorni diventa scheletro4Carcassa in mare: in 4 giorni diventa scheletro
Immagine 1 di 4




PER SAPERNE DI PIU'