Video

YOUTUBE Chiede 100 euro per erogare bonus bebè, arrestato per concussione

Chiede 100 euro per erogare bonus bebè, arrestato per concussione

Chiede 100 euro per erogare bonus bebè, arrestato per concussione

MILANO – Un dipendente del Comune di Pioltello (Milano) è stato arrestato dai carabinieri per concussione continuata. E’ accusato di aver chiesto a un cittadino pachistano, residente in quel comune, 100 euro in cambio dell’assegnazione del “bonus bebè” per il figlio appena nato. Un contributo che, peraltro, normalmente è assegnato automaticamente. I militari della tenenza di Pioltello e del nucleo operativo radiomobile della compagnia di Cassano d’Adda hanno arrestato l’uomo, un 55enne. L’arresto è avvenuto nel pomeriggio, subito dopo aver visto che intascava la mazzetta attraverso le telecamere che avevano installato nel suo ufficio.

In una settimana di intercettazioni video i carabinieri hanno filmato ben 15 episodi di richiesta di soldi a stranieri che si erano rivolti all’ufficio comunale per ottenere il bonus bebè che già gli spettava. Al momento dell’arresto, avvenuto mercoledì pomeriggio, il dipendente aveva in tasca i cento euro appena intascati da un pachistano e una dose di cocaina.

L’ipotesi degli nvestigatori, come mostra il video YouTube, è che i soldi gli servissero proprio per acquistare la droga. Il dipendente, incensurato, giocava sulla poca conoscenza della burocrazia da parte degli stranieri ed era solito farsi consegnare 50 euro alla presentazione dell’istanza. In una conversazione registrata dagli investigatori dice al malcapitato di essere disposto a fargli uno sconto di 50 euro.

To Top