Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Dà pugno a ragazzo di colore al comizio pro-Trump

LINDEN – La polizia del North Carolina ha fermato un uomo di 78 anni che durante un comizio di Donald Trump che si stava tenendo a Linden, ha dato un pungo in faccia a Rakeem Jones, un manifestante di colore che dopo aver contestato Trump stava lasciando la sala scortato dalle forze dell’ordine.

John McGraw, abitante della cittadina di Linden, ora è accusato di aggressione e percosse. A dirlo è stato lo sceriffo della contea Sean Swain. Il video dell’aggressione avvenuta con la polizia presente, è stato diffuso dall’Associated Press.

Sul fronte della sfida interna al Partito Repubblicano intanto, i 4 candidati repubblicani si sono sfidati in queste ore a Miami ed hanno parlato di immigrazione, Islam, Cuba e lotta all’Isis. I candidati hanno messo in mostra tutte le loro differenze dal palco dell’università di Miami, a quattro giorni dalle primarie della Florida.

Marco Rubio, Donald Trump, Ted Cruz e John Kasich, stavolta però non si sono presi ad insulti e non si sono lasciati andare ad eccessi verbali e attacchi personali: a regnare è stato infatti il politicamente corretto, forse per rispondere a chi ha accusato la compagine del Grand Old Party di portare avanti una campagna elettorale volgare e violenta. A far capire che la serata sarebbe stata molto diversa dalle altre è stato il numero uno del partito, Reince Preibus, che prima dell’inizio del dibattito ha respinto le ricostruzioni che parlano di caos tra i repubblicani: “Chiunque vincerà la nomination, noi lo sosterremo in maniera unitaria”. L’appello a non acuire le lacerazioni interne ha avuto effetto.

 

 

 





PER SAPERNE DI PIU'