Video

YOUTUBE Dallas Cowboys inginocchiati contro Trump: con loro il presidente Jerry Jones

YOUTUBE Dallas Cowboys inginocchiati contro Trump: con loro il presidente Jerry Jones

Dallas Cowboys inginocchiati contro Trump: con loro il presidente Jerry Jones

GLENDALE – Continua la protesta sui campi di football della Nfl contro Donald Trump e il razzismo che consiste nell’inginocchiarsi nel momento in cui comincia l’inno.

La sera di ieri, lunedì 25 settembre, è stata la volta dei Dallas Cowboys. Insieme al proprietario Jerry Jones, i giocatori si sono inginocchiati prima dell’incontro con gli Arizona Cardinals. Il match si è svolto a Glendale in Arizona: la squadra si è inginocchiata per pochi secondi e poi, con le braccia unite l’uno accanto all’altro, in piedi, i giocatori hanno cantato l’inno nazionale.

 Tra il football americano e Donald Trump è oramai guerra aperta. Tutto è cominciato dopo le dichiarazioni di fuoco del presidente americano contro i giocatori che non cantano l’inno. Come protesta simbolica, da quel momento  moltissimi giocatori hanno deciso di inginocchiarsi in segno di protesta. In piedi gli allenatori e i proprietari dei due team con le mani sulle spalle dei loro giocatori in segno di solidarietà anche se, in questo caso, ad inginocchiarsi è stato anche il presidente.

Il clima è surreale e il presidente Trump ha deciso di reagire in modo molto duro. 

To Top