Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE David Bowie, Angie piange ma resta a Grande Fratello

Angie Bowie informata della morte di David Bowie mentre è nella casa del Grande Fratello. Piange ma sceglie di rimanere nella casa.

LONDRA – Quando il suo ex marito David Bowie è morto ucciso da un tumore a 69 anni appena compiuti lei, Angie Bowie, si trovava in una delle tante (troppe) case del Grande Fratello. Una versione vip del “big brother”, quella inglese. E così si è posto il problema di dire alla sua ex moglie della scomparsa del musicista.

Per tante ore, infatti, Angie Brown è rimasta all’oscuro della morte dell’ex marito. Non che tra i due i rapporti fossero idilliaci. Angie e David Bowie non si vedevano né si parlavano da oltre trent’anni e la separazione, avvenuta dal 1980,  non era stata di certo amichevole.

Ma ora Channel Five, che trasmette il grande fratello vip, è al centro della bufera. Perché se è vero che Angie è stata informata a telecamere spente è altrettanto vero che la ex signora Bowie, subito dopo, se n’è andata nel confessionale e là ha dato pubblica esibizione del suo dolore (vero o finto è altra questione). “Non lo vedevo da tanto tempo, sono molto triste, sento che è finita un’epoca” le parole tra le lacrime di Angie. Che, poi, però ha scelto di non uscire dalla casa. Di rimanere “in gara” nonostante quanto avvenuto.

Di lei David Bowie diceva: “Ha la sensibilità di una nocciolina”. La decisione di rimanere al Grande Fratello sembra dare ragione al musicista. Scrive l’Agenzia Adn Kronos: 

Anche il figlio adesso non rivolge più la parola alla madre, che davanti alle telecamere del reality si è detta convinta che sia stato il padre a persuaderlo a tenere questo atteggiamento nei suoi confronti. Durante la sua permanenza nella casa, Angie aveva confermato ai suoi compagni di avventura di non avere da tempo più contatti con la rockstar. “Lui mi odia”, aveva rivelato durante una confessione agli altri concorrenti. Descrivendo la donna, il Duca Bianco una volta disse di lei: “Ha la sensibilità di una nocciolina ed è così piena di sé che in confronto Narciso impallidisce”.





PER SAPERNE DI PIU'