Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Dea Robot, cyborg interattivo che sembra donna vera

LONDRA – Si chiama Jia Jia e ha le guance rosa proprio come una donna vera. L’hanno soprannominata la “Dea Robot” ed è un nuovo cyborg interattivo in grado di rispondere agli ordini di un essere umano.

Questo umanoide è stato progettato con un movimento naturale degli occhi, i suoi discrosi sono sincronizzati con il movimento delle labbra e chiama “signori” i suoi creatori di sesso maschile.

Jia Jia è frutto della mente di Chen Xiaoping e dei suoi colleghi dell’Università di Scienze e Tecnologie della Cina, che hanno presentato oggi la nuova tecnologia ad Hefei.

Durante la presentazione, Xiaoping ha detto ciao alla sua dea robot, che ha immediatamente risposto , “Sì mio signore, cosa posso fare per te?”

Il team ha impiegato tre anni per terminare il robot, che può parlare, mostrare micro-espressioni, muovere labbra e corpo e sembra tenere la testa in un atteggiamento di sottomissione.

L’umanoide è programmato per riconoscere l’interazione uomo/macchina , ha posizione autonoma, navigazione e offre servizi basati su tecnologia cloud.

“Ciao a tutti, io sono Jia Jia. Benvenuti!” ha salutato così il pubblico del centro multimediale universitario, come riporta il Daily Mail. “Non avvicinatevi troppo quando mi fotografate, o la mia faccia sembrerà grassa” ha detto Jia Jia.

Il gruppo di ricercatori erano anche i creatori del robot “Kejia”, che ha guadagnato il primo posto alla gara RoboCup del 2014. Kejia raggiunse un marchio storico di 8,555 punti mostrando la sua abilità nel disporre ordinatamente in fila delle bevande.

Ma la dea robot di Xiaoping sembra non verrà usata in nessuna competizione. “Speriamo di sviluppare il robot affinché abbia profonde capacità di apprendimento. Aggiungeremo il riconoscimento delle espressioni facciali e lo faremo interagire ancora di più con le persone” ha spiegato Xiaoping.

Ha inoltre rivelato che Jia Jia è “inestimabile” e il team non ha ancora preso in considerazione la produzione di massa. La dea robot della Cina non è il primo cyborg a sembrare una vera donna.

All’inizio di quest’anno una replica dell’atrice Scarlett Johansson fece il suo debutto, che strizza l’occhio e ridacchia quando il suo creatore le dice che è carina. Ricky Ma ha impiegato un anno e mezzo e speso 50.000 dollari per completare il prototipo di robot al femminile che chiama Mark 1.

Ammette che il robot è modellato come una star di Hollywood, ma racconta che non vuole darle un nome. Risponde a una serie di comandi vocali programmati che le vengono dati attraverso un microfono. L’umanoide ha movimenti di braccia e gambe semplici, può girare la testa e fare un inchino.

Ha capelli scuri e occhi luminosi, indossa una gonna grigia e un top ed è in grado di creare espressioni facciali dettagliate.

In risposta al complimento “Mark 1, sei davvero bella” solleva le sopracciglia e rilassa i muscoli intorno agli occhi, gli angoli delle sue labbra si alzano, creando un sorriso naturale, e infine risponde “hehe, grazie”.

Immagine 1 di 6
  • YOUTUBE Dea Robot, cyborg interattivo che sembra donna vera06
Immagine 1 di 6




PER SAPERNE DI PIU'