Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Depilazione laser, ecco cosa succede davvero ai peli

ROMA – Depilazione laser, ecco come funziona: i peli vengono cotti, letteralmente, da un raggio laser che li colpisce a 60 gradi circa. Fortunatamente la pelle viene risparmiata e non si brucia. Ma i peli vengono davvero bruciati, come si può vedere in questo video pubblicato su YouTube da Veritasium. 

 

L’efficacia del trattamento dipende dalla quantità di energia luminosa assorbita dalla melanina (il pigmento che conferisce il colore scuro al pelo) mentre il follicolo pilifero è in fase attiva, cioè quando i peli stanno crescendo.

La depilazione laser, spiega D di Repubblica, 

“si basa sulla foto-termolisi selettiva, in cui l’energia assorbita da un cromoforo (in questo caso la melanina del pelo) si trasforma in calore, surriscaldando i peli e lasciando inalterata la pelle circostante. Il laser genera onde luminose unidirezionali e monocromatiche, cioè di una sola lunghezza.

Per un’epilazione permanente ottimale è essenziale valutare fototipo, eventuali lesioni cutanee, patologie concomitanti o farmaci fotosensibilizzanti, caratteristiche del pelo (colore, diametro del fusto, densità pilifera), come pure settare correttamente le macchine. Il tutto rispettando le norme di sicurezza, che sono di legge, tra cui quelle per il rischio oculare a carico della retina. Per questo operatori e clienti devono indossare occhiali specifici a seconda della frequenza del laser o della luce pulsata impiegati”.





TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'