Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Derek Rabelo, surfista cieco diventa professionista

Derek Rabelo è un surfista cieco. Anzi, è un campione di surf. E prende il nome da Derek Ho, primo campione hawaiano di surf.

GUARAPARI – Derek Rabelo è un surfista cieco. Anzi, è un campione di surf. E prende il nome da Derek Ho, primo campione hawaiano di surf. Un uomo che ha scritto nel nome il suo destino: il padre aveva deciso di chiamarlo così prima di scoprire la malattia del figlio. Siamo nel 1992, nella città di Guarapari, in Brasile.

Scrive l’AdnKronos:

Purtroppo il 25 maggio di quell’anno, la preghiera dell’uomo sembra destinata a rimanere inascoltata: Derek Rabelo, infatti, nasce cieco per colpa di un glaucoma. Ma il giovane brasiliano, oggi 23 anni, non si lascia scoraggiare e dall’età di 17 anni fa tutto per realizzare il sogno del padre che, alla fine, diventa realtà.

“Prima di tutto, mio padre ha continuato a incoraggiarmi” ha raccontato Derek a ‘Bored Panda’. “Andavamo insieme ogni mattina in spiaggia, davanti all’oceano. Mi ha prima pagato un corso di surf, poi ho fatto molta pratica con i miei amici. Ognuno mi ha considerato sempre come uno di loro”.

“Ascolto il suono dell’oceano, lo percepisco – ha aggiunto – perché ogni onda crea rumori differenti e, grazie a questo, posso decidere su quale lato surfare. Se hai un sogno, devi credere in te stesso. In caso contrario – ha concluso il giovane (la cui storia nel 2014 è diventata anche un documentario, ‘Beyond Sight’) – non puoi farcela. Tutti noi abbiamo sensi sviluppati, dati da Dio. Usiamoli con passione e perseveranza”.





TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'