Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Ecografia choc: gemello morente stringe mano sorella

KANSAS CITY – Due manine strette teneramente l’una all’altra nel pancione della mamma. E’ l’ecografia dei due gemellini che sta commuovendo l’America. Secondo i medici uno dei due, Mason, potrebbe non sopravvivere al parto. Ma per la mamma, Brittani McIntire, quel fotogramma che li ha immortalati mentre si tengono per mano non può essere una coincidenza. La sua gemellina, spiega, “è l’unica che può effettivamente stargli vicino”. “E’ confortante sapere che se morirà, non sarà da solo”.

Il piccolo Mason “ha un buco nel cuore e una grave malformazione al cervello”, ha spiegato la madre. “E non è operabile”. “Abbiamo solo questo fermo immagine, che resterà comunque per sempre. E confidiamo in Dio: se Mason ce la farà sarà la testimonianza di ciò che il Signore può fare. Altrimenti, avremo sempre il nostro piccolo angelo che ci guarderà dal cielo”.

La straziante immagine ritrae il bimbo Mason -che purtroppo potrebbe non sopravvivere al parto- tenere la mano di sua sorella gemella. La giovane coppia del Kansas, Brittani e Ian McIntire, era al settimo cielo non appena saputo che sarebbero arrivati dei gemelli, ma la loro felicità si è presto trasformata in disperazione: Mason infatti ha un buco nel cuore e dei problemi al cervello e i dottori non hanno assicurato ai futuri genitori che ce la farà.

Uno dei soliti controlli di routine ha però regalato ai ragazzi un pizzico di inaspettato conforto, come racconta Brittani alle telecamere di ABC6: “Non si vedeva molto ma la dottoressa mi ha fatto notare che Mason teneva stretto il dito della sorella con la manina. Di solito nelle ecografie di gemelli si vedono i due colpirsi o addirittura calciarsi, ma nel nostro caso lei lo sta proteggendo”. La mamma spiega poi che sapere che il bambino lì sotto non è del tutto solo la fa stare più tranquilla: “E’ bello sapere che c’è effettivamente qualcuno lì con lui a proteggerlo. Io lo sto portando, lo sto tenendo dentro di me è vero, ma adesso è la sorella a stargli vicino e ad aiutarlo a superare questi momenti. Mi conforta sapere che se non ce la farà non sarà solo”.





PER SAPERNE DI PIU'