Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Eziolino Capuano sospende Arezzo-Tegoleto perché…

Eziolino Capuano, allenatore dell'Arezzo, sospende la partita col Tegoleto per difendere i propri giocatori dalle entrate killer degli avversari.

AREZZO – Eziolino Capuano, l’allenatore dell’Arezzo famoso per sbraitare con i propri giocatori (e anche per aver messo fuori squadra uno dei suoi che l’aveva registrato col telefonino e aveva messo l’audio online dopo uno sfogo negli spogliatoi) torna a far parlare di sé. Ma stavolta per aver difeso i propri uomini, letteralmente presi di mira da entrate pericolose dei giocatori del Tegoleto.

Matteo Marzotti su Arezzo Notizie ha raccontato quanto accaduto:

Dopo pochi minuti di gioco Masciangelo cade sulla destra in seguito ad un contrasto di gioco. Capuano chiede maggiore attenzione da parte del direttore di gara e, rivolgendosi al tecnico del Tegoleto Alfredo Gennaioli, di “calmare l’irruenza” dei biancorossi su un terreno reso viscido e allentato dalla pioggia. Passano una manciata di secondi ed ecco un’altra punizione in favore dell’Arezzo che manda su tutte le furie Capuano che minaccia di portare via la squadra. Nel frattempo anche in tribuna vola qualche parola tra sostenitori di casa e non. Non c’è però modo di togliere l’attenzione dal terreno di gioco dove Betancourt cade a terra dopo un contrasto aereo.

L’arbitro assegna un nuovo calcio piazzato, ma la partita termina qui. I giocatori amaranto e quelli biancorossi in mezzo al campo si spintonano: Panariello corre a far sentire le proprie ragioni, mister Gennaioli prova a separare i suoi ragazzi dagli amaranto senza riuscirci. Alla fine sul terreno di gioco scendono anche i componenti delle due panchine per sedare gli animi, ma quando tutto sembra essere tornato alla normalità Capuano è irremovibile. “Basta così, via tutti!” urla il tecnico che lascia il campo claudicante.





PER SAPERNE DI PIU'