Video

YOUTUBE-FOTO Calcio Storico a Firenze, ferito l’arbitro e partita sospesa: polizia in campo

FIRENZE – Polizia in campo in piazza Santa Croce a Firenze dove era in corso la semifinale del Calcio storico tra i Bianchi di Santo Spirito e gli Azzurri di Santa Croce. Gli agenti sono entrati dopo una scazzottata tra i calcianti che ha coinvolto un arbitro. Il punteggio era di 2 cacce e mezzo a 0 per gli Azzurri. Il tutto davanti a Gabriel Batistuta, in tribuna d’onore, il cui nome è stato inneggiato più volte.

Quando gli arbitri hanno espulso alcuni giocatori questi non hanno abbandonato il terreno e la tensione è cresciuta tanto da convincere i responsabili dell’ordine pubblico a far entrare gli agenti anche per evitare un possibile contatto tra le tifoserie. Dopo quasi mezz’ora lo speaker ha comunicato la decisione dei giudici decretando il termine della gara.

“Il torneo deve andare avanti, ma deve essere altrettanto chiaro che ci sono delle regole, e chi le infrange in modo così odioso ed eclatante se ne assume tutte le responsabilità”. A dirlo è il sindaco di Firenze, Dario Nardella, a proposito degli incidenti avvenuti nella partita. Nardella ha anche annunciato che “questa mattina saranno presi i provvedimenti disciplinari” nei confronti dei calcianti che hanno aggredito gli arbitri.

“Sono deluso – ha affermato Nardella, parlando a margine dell’inaugurazione del parcheggio scambiatore multimodale di Villa Costanza – credo però che quando si picchia l’arbitro non ci sono alibi per nessuno. E’ inaccettabile. Quando si picchia l’arbitro in una qualunque competizione agonistica è finita la partita, ed è finito il gioco” (foto Ansa).

To Top