Video

YOUTUBE-FOTO “Uomo albero” operato: aveva 4 chili di verruche sulle mani

  • Uomo albero" operato: aveva 4 chili di verruche sulle mani7
  • Uomo albero" operato: aveva 4 chili di verruche sulle mani6
  • Uomo albero" operato: aveva 4 chili di verruche sulle mani5
  • Uomo albero" operato: aveva 4 chili di verruche sulle mani4
  • Uomo albero" operato: aveva 4 chili di verruche sulle mani3
  • Uomo albero" operato: aveva 4 chili di verruche sulle mani2
  • Uomo albero" operato: aveva 4 chili di verruche sulle mani
  • Uomo albero" operato: aveva 4 chili di verruche sulle mani8
  • Uomo albero" operato: aveva 4 chili di verruche sulle mani7
  • Uomo albero" operato: aveva 4 chili di verruche sulle mani6
  • Uomo albero" operato: aveva 4 chili di verruche sulle mani5
  • Uomo albero" operato: aveva 4 chili di verruche sulle mani4
  • Uomo albero" operato: aveva 4 chili di verruche sulle mani3
  • Uomo albero" operato: aveva 4 chili di verruche sulle mani2
  • Uomo albero" operato: aveva 4 chili di verruche sulle mani
  • Uomo albero" operato: aveva 4 chili di verruche sulle mani8
Uomo albero" operato: aveva 4 chili di verruche sulle mani8

Uomo albero” operato: aveva 4 chili di verruche sulle mani

DHAKA – “L’uomo albero” è stato operato e liberato dalle tremende verruche che gli erano cresciute sulle mani. Abul Banjandar vive in Bangladesh ed era stato soprannominato così a causa delle verruche simili alla corteccia di un albero che gli erano spuntate sulle mani e in parte sui piedi. In tutto Abul, ex autista di risciò, ha subito 16 operazioni avvenute tutte all’interno del Dhaka Medical College Hospital.

Come scrive il Daily Mail, in tutto gli sono state rimossi 4 chili e mezzo di “corteccia”: il 27enne soffre infatti di epidermodisplasia verruciforme, una condizione genetica estremamente rara chiamata anche “la malattia dell’uomo albero”. Nel mondo, di casi del genere conosciuti se ne contano in tutto solo quattro.

San raffaele

Fino all’operazione finale, Abul non era in grado di tenere in mano la figlioletta di 3 anni. Il coordinatore del reparto di chirurgia dell’ospedale in cui il ragazzo è stato operato si è vantato dell’operazione andata a buon fine, spiegando che “si tratta di una pietra miliare nella storia della scienza medica”. Lal Samanta Sen ha aggiunto che oltre che sulle mani, Abul aveva le verruche anche sui piedi. Ora sta bene e sarà dimesso entro un mese,”dopo un paio di interventi chirurgici minori che perfezioneranno la forma delle sue mani”.

Bajandar è stato curato gratuitamente. Parlando dal suo letto, l’ex autista di risciò ha raccontato che la sua condizione gli creava troppo dolore diventato, negli anni, davvero insopportabile. Ora per lui comincia una nuova vita, sperando che le verruche non ricrescano.

To Top