Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE In volo con Robbie, bimbo con sindrome di Williams

LONDRA – Primo volo per Robbie, un bambino inglese affetto dalla sindrome di Williams. Il piccolo è potuto salire su un piccolo aereo grazie al fratello Michael, che ha pilotato il velivolo. Durante il breve volo i due fratelli si scambiano parole tenere. Michael chiede a Robbie se si stia divertendo, e lui risponde entusiasta: “Sì, ti voglio bene!”.

Michael ha poi postato il filmato su YouTube insieme alla scritta: “Mio fratello Robbie ha la sindrome di Williams e io ho avuto l’onore di fargli fare il primo volo, che per lui è stata un’esperienza fantastica”.

LA SINDROME DI WILLIAMS – La sindrome di Williams è una malattia genetica caratterizzata, spiega Wikipedia, da

stenosi aortica sopravalvolare (causata da un deficit di elastina), ritardo mentale associato a un carattere estremamente socievole ed estroverso anche con gli estranei (quella che è stata descritta come personalità da “cocktail party”), ritardo di crescita spesso associato a insorgenza postnatale, invecchiamento precoce e un aspetto del volto caratterizzato da tratti grossolani, con palpebre edematose, iride stellata, epicanto, dorso nasale depresso e narici antiverse, bocca larga con labbra carnose, guance paffute con mandibola piccola (Facies Elfica).

Nel mondo colpisce una persona ogni ventimila nati, circa. In Italia sono tremila i casi di sindrome di Williams.

Immagine 1 di 6
  • YOUTUBE In volo con Robbie, bimbo con sindrome di Williams 7
Immagine 1 di 6

 





TAG:

PER SAPERNE DI PIU'