Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Isis a Hurghada: terrore turisti e assalitore morto

Assalto in nome di Isis in un resort di Hurghada, in Egitto: in questi video il terrore dei turisti dopo l'assalto e il cadavere di uno degli assalitori.

HURGHADA – Il terrore dei turisti nel resort Bella Vista e uno degli assalitori ucciso dalle forze di Polizia: sono questi i primi video che arrivano da Hurghada, la località egiziana sotto attacco di terroristi (forse legati a Isis).

Le forze della sicurezza egiziana hanno ucciso i tre assalitori che hanno aperto il fuoco all’entrata dell’hotel. L’agenzia ufficiale egiziana Mena ha confermato che la polizia ha ucciso “tre” assalitori dell’hotel attaccato in serata a Hurghada.

Il sito egiziano el Doustour e la Bbc in arabo citano “testimoni” secondo i quali gli assalitori dell’hotel di Hurghada urlavano “Allahu akbar” e portavano la bandiera nera dell’Isis. Il ministero dell’Interno egiziano, in un comunicato citato dalla tv Cbc, precisa che gli assalitori avevano “armi bianche”: uno è stato ucciso e un altro ferito.

Uno degli assalitori del resort di Hurghada aveva una cintura esplosiva, distrutta dalle forze di sicurezza. Lo riferisce il corrispondente di Al Arabiya.

Sono due i turisti, un tedesco ed un danese, rimasti feriti nell’attacco, sulla costa del Mar Rosso. I due turisti, secondo l’Ap, sono stati accoltellati.

Il sito di Al Ahram riferisce che uno degli assalitori, quello ucciso dalla polizia, si chiamava Mohamed Hassan Mahfouz, 21 anni. L’altro assalitore è rimasto gravemente ferito mentre tentava di fuggire. La versione della polizia contraddice le prime notizie diffuse dalla Reuters secondo la quale gli assalitori sarebbero arrivati dal mare. Secondo Al Ahram gli assalitori sarebbero passati per il ristorante dell’albergo, che affaccia sulla strada. Per il ministro del Turismo Hisham Zazou, non si è però trattato di un attacco terroristico ma di un tentativo di rapina.

Secondo quanto riferito dal ministero egiziano gli assalitori si sarebbero infiltrati venerdì sera attraverso il ristorante che dà sulla strada e avrebbero minacciato gli ospiti dell’hotel con armi bianche. Molto diversa la ricostruzione dei media, tra cui Al Arabiya, secondo i quali uno degli assalitori del resort aveva una cintura esplosiva, fatta brillare dalle forze di sicurezza. La Bbc in arabo cita testimoni secondo i quali i terroristi urlavano “Allahu akbar” e avevano la bandiera nera dell’Isis.





PER SAPERNE DI PIU'