Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Jude Law a Calais, migranti-hooligans: “Sassi e…”

CALAIS – Le guardie del corpo di Jude Law sarebbero state prese di mira con sassate mentre l’attore visitava il campo immigrati della Giungla. La star ha fatto il viaggio a nord della Francia, la scorsa settimana per mettere in evidenza la difficile situazione dei bambini rifugiati che stanno per essere sfrattati dalle autorità francesi che smantelleranno la parte sud del campo. Law era stato raggiunto dal cantante Tom Odell e una troupe cinematografica che lo ha ripreso mentre esortava David Cameron di permettere a centinaia di bambini di essere accolti nel Regno Unito.

Pochi istanti dopo le celebrità sono state costrette a tornare indietro e, il team di sicurezza afferma sia sta stata un’imboscata, secondo il Sunday People. Hanno raccontato che gli aggressori hanno lanciato pietre prima di rubare i loro cellulari. Una fonte ha riferito al giornale: “Siamo rimasti scioccati nel vedere dei migranti che agiscono come hooligans. Hanno lanciato delle pietre alle guardie del corpo e rubato due telefoni cellullari”.

Il termine ufficiale di scadenza agli immigrati, per lasciare la parte più a sud del campo, era martedì e la prima fase di allontanamento è iniziata giovedì dopo che un giudice ha approvato lo sgombero di massa. Gli enti di beneficenza che lavorano nei campi, affermano che la demolizione riguarderà le case di tremila persone, dove vivono anche centinaia di bambini. “Saranno sradicati ancora una volta, coloro che hanno dovuto abbandonare le proprie abitazioni a causa di guerre e persecuzioni”.

Gli oppositori fanno notare che molti di coloro che vivono nella Giungla di Calais, sono migranti che cercano di entrare in Gran Bretagna per aspirare a una vita migliore. I ministri si sono opposti alle richieste di accogliere più migranti dall’Europa, per il timore che il gesto incoraggi altri a rischiare la vita cercando di raggiungere l’Europa.  Jude Law ha affermato: “Sono innocenti, bambini vulnerabili coinvolti nella burocrazia e su loro incombe la spaventosa prospettiva della demolizione del campo”. “David Cameron e il governo britannico devono collaborare urgentemente con le autorità francesi per ridurre questa crisi umanitaria”.

La star de “Il talento di Mr Rypley” è arrivata al campo con Toby Jones e Tom Stoppard. Presenti anche il cantante Tom Odell e il comico Shappy Khorsandi. Avrebbero dovuto leggere le lettere di famosi personaggi storici di fronte a 200 persone, evento organizzato da Live Letters. Le cifre delle associazioni di beneficenza mostrano che nel campo vivono circa 3.700 persone; 440 bambini vivono nella parte sud del campo, 291 dei quali sono soli.

Immagine 1 di 8
  • YOUTUBE Calais: caos Giungla, scontri e riprende sgombero8
  • Calais: sgombero Giungla, prima scontri ora riprende
Immagine 1 di 8




PER SAPERNE DI PIU'