Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Leicester-Norwich, gol Ulloa provoca mini-terremoto

ROMA – I gol del Leicester dei sogni di Claudio Ranieri un terremoto, oltre che sportivo, lo hanno già determinato, anche se per fortuna di piccole dimensioni. E’ successo il 27 febbraio scorso, quando all’89’ Leonardo Ulloa ha segnato il gol decisivo del successo sul Norwich.

Studiosi di geologia hanno registrato in prossimità del King Power Stadium in quel preciso istante una mini-scossa di 0,3 gradi della scala Richter, paragonabile all’esplosione di una bomba a mano, dovuta all’energia sprigionata dai tifosi in festa.

“Analizzando i dati delle apparecchiature allestite in una scuola a 500 metri dallo stadio ci siamo accorti che i picchi tellurici aumentavano durante le partite – ha spiegato al Sun Richard Hoyle, studente di geologia della locale università – e questo ci ha permesso di concludere che a produrre questi piccoli terremoti era l’energia improvvisamente rilasciata dai tifosi del Leicester quando veniva segnata una rete”.

“E’ chiaro che in quell’occasione i tifosi erano molto elettrizzati – ha concluso Hoyle – e ora siamo curiosi di scoprire quale giocatore del Leicester scatenerà l’onda sismica più potente, anche se siamo tutti pronti a scommettere che sarà Vardy”.





PER SAPERNE DI PIU'