Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Litiga, insegue e tampona Honda con bimbi a bordo

BRESCIA – Ha inseguito e tamponato un’auto con a bordo un papà e i suoi due figli piccoli, di 2 e 4 anni. Tutto per un diverbio avuto con il padre alla guida al precedente incrocio. Accade a Brescia nella centralissima Piazza Arnaldo.

I due bimbi sono rimasti feriti nell’incidente provocato dall’automobilista arrogante. L’uomo, 42 anni, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato, processato per direttissima e condannato a 10 mesi con pena sospesa.

I due avevano discusso per una precedenza in piazza Arnaldo. Il padre con a bordo i due bimbi ha preferito proseguire, ma l’altro non si è rassegnato e ha inseguito l’altra vettura fino a quando non l’ha tamponata ripetutamente e con violenza.

L’uomo arrestato, abituale assuntore di hashish, già pregiudicato per danneggiamento all’interno di un bar e guida in stato di ebbrezza, era alla guida di una Toyota Yaris. Il papà e i bimbi erano invece a bordo di una Honda Jazz.

Arrivato in P.zza Arnaldo il papà, che nel frattempo aveva allertato la sala radio della Questura, ha iniziato a fare dei giri intorno alla aiuola centrale della piazza fin quando, a seguito del secondo violento tamponamento, si è fermato.

Il conducente della Yaris, non pago, è sceso dall’auto e ha iniziato ad inveire contro il conducente della Honda, mentre i due bambini piangevano terrorizzati. Il papà e i due piccoli sono stati accompagnati presso il pronto soccorso in codice verde: l’adulto ha riportato una prognosi di 7 giorni per una distorsione cervicale, prognosi di 4 giorni per i due bambini.

 





PER SAPERNE DI PIU'