Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Luci, fallo da karateta su Martella. Squalifica…

LIVORNO – Solo tre giornate per il capitano del Livorno Andrea Luci dopo il fallo da karateta ai danni di Martella durante la partita Livorno-Crotone di Serie B. Luci è stato espulso direttamente in seguito all’entrata e il suo allenatore Christian Panucci si è parecchio lamentato della decisione dell’arbitro e degli atteggiamenti degli arbitri in generale. Eppure il fallo di Luci ha fatto il giro di tutti i siti internet, anche di quelli non specializzati in calcio.

Cinque turni di stop a Simone Palermo (della Virtus Entella), reo di aver “colpito con una gomitata al volto un calciatore avversario; per avere inoltre, uscendo dal terreno di gioco a seguito dell’espulsione, calciato con violenza una bottiglietta e, reiterando l’atteggiamento di protesta, rivolto agli Ufficiali di gara un’espressione irriguardosa”. E’ la sanzione più pesante decisa dal giudice sportivo in relazione alle partite della 29/a giornata della serie B di calcio. Tre giornate dovrà scontare Andrea Luci (Livorno) espulso per “un fallo grave” ed per aver rivolto agli ufficiali di gara “un epiteto insultante”.

Tra i giocatori espulsi un turno di squalifica ha colpito: Aquilanti (Virtus Lanciano), Fossati (Cagliari), Gozzi (Modena), Kukoc (Como). Calciatori non espulsi (squalifica per una giornata): Bani e Castiglia (Pro Vercelli), Ceccarelli (Salernitana), Donkor (Bari), Gasbarro (Livorno), Insigne (Avellino), Lapadula (Pescara), Ricci (Crotone). Ammende alle società: 10mila euro al Livorno “per avere suoi sostenitori, al 22′ del secondo tempo, lanciato alcune monete, una delle quali colpiva un assistente al polpaccio destro”; 2.000 euro alla Salernitana “per avere suoi sostenitori, al 38′ del secondo tempo ed al termine della gara, lanciato nel recinto di gioco due bicchieri di plastica, due accendini ed una bottiglia di plastica”.