Blitz quotidiano
powered by aruba

YouTube macaco scattò selfie, giudice: niente copyright

L'associazione animalista Peta aveva presentato una denuncia formale presso il tribunale della città americana per fare ottenere alla scimmia il copyright della sua immagine

ROMA – Un macaco non è un soggetto giuridico e quindi non può percepire i diritti di una foto. Ci voleva un giudice federale di San Francisco per mettere nero su bianco quella che sembra una ovvietà: il giudice ha emesso la sentenza sul selfie del macaco indonesiano diventato famoso in tutto il mondo.

L’associazione animalista Peta aveva presentato una denuncia formale presso il tribunale della città americana per fare ottenere alla scimmia il copyright della sua immagine, e mercoledì 6 gennaio ha perso la causa. Il selfie era stato scattato da Naruto, un macaco di 6 anni, nel 2011 sull’isola di Sulawesi in Indonesia.

David Slater all’epoca era in Indonesia per immortalare alcuni esemplari di Cinoipteco (Macaca nigra) quando uno di loro gli rubò la macchina fotografica e si scattò un selfie. Il selfie del macaco finì anche su Wikipedia, nella sezione foto senza copyright. Malgrado le proteste di Slater per far rimuovere il selfie e rivendicare la proprietà Wikipedia non ha rimosso lo scatto perché “il file è frutto del lavoro di una scimmia e non possiede alcun autore umano a cui il diritto d’autore possa applicarsi”.

Di seguito un ironico video in inglese spiega come è stato scattato il famoso selfie.





PER SAPERNE DI PIU'