Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Messico, erutta vulcano Popocatepetl: nuvole cenere

CITTA’ DEL MESSICO – Una nuova eruzione del vulcano Popocatepetl, ha costretto le autorità messicane a chiudere l’aeroporto di Puebla, in seguito a una colonna di cenere alta tre chilometri ricaduta sulla città e sui villaggi circostanti.

La popolazione è stata invitata a non uscire di casa e soprattutto a rimanere ad almeno 12 chilometri di distanza dal vulcano, nelle cui vicinanze vivono oltre quattro milioni di persone.  Il vulcano non era in attività dal 2000. A partire però dallo scorso 4 aprile ha cominciato a sputare fumo e cenere

 

Il vulcano Popocatepetl, ha infatti un tipo di eruzione cosiddetta esplosiva. Il vulcano si trova a circa 70 chilometri ad est di Città del Messico: essendo ancora attivo ha eruttato lanciando  dal cratere tonnellate di roccia incandescente e una nuvola di cenere alta quasi 3 chilometri. I funzionari locali hanno invitato gli abitanti della zona a coprirsi naso e bocca con un panno umido.

L’ultima grande eruzione del Popocatepetl di 16 anni fa, aveva costretto 40mila persone ad abbandonare le proprie case.  Il vicino villaggio di Santiago Xalitzintla nello Stato di Puebla, è stato circondato da nuvole di fumo e cenere e le strade, come mostrano queste foto sono state imbiancate a causa della cenere.

Immagine 1 di 6
  • YOUTUBE Messico, erutta vulcano Popocatepetl: nuvole cenere
  • YOUTUBE Messico, erutta vulcano Popocatepetl: nuvole cenere
Immagine 1 di 6

 

 

 





PER SAPERNE DI PIU'