Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Meteo, primavera in arrivo. Lo dice marmotta Phil

E' dal 1887 che la marmotta Phil viene interpellata per prevedere se l'inverno sarà ancora lungo: è una tradizione che venne portata nel Vecchio Mondo dagli immigrati tedeschi

HARRISBURG – Meteo, l’inverno sta per finire, la primavera è alle porte. Non lo dice il Servizio meteorologico dell’Aeronautica ma Phil, la marmotta Phil. Del resto le sue origini precedono quelle dello stesso meteo rilanciato su siti e tv italiane: risalgono niente di meno che al 1887. Da allora la tradizione americana vuole che il 2 febbraio si interpelli la marmotta Phi (che da allora, ovviamente, non è sempre la stessa ma ha sempre lo stesso nome) per sapere se vede oppure no la sua ombra: se la vede l’inverno durerà ancora sei settimane, se non la vede significa che la primavera ormai sta per arrivare.

Phil vive nei boschi della Pennsylvania, Punxsutawney, su una boscosa collinetta chiamata Gobbler’s Knob (Colle del tacchino). Viene ritenuta una sorta di oracolo in campo meteorologico da quando gli immigrati tedeschi in America Settentrionale portarono la tradizione celtica della festa del dio Imbolc.

Anche la tradizione italiana dice la stessa cosa: “Per la santa Candelora, se nevica o se plora, dell’inverno semo fora”. Quindi, un porcospino che esce dalla tana può rivelare quanto durerà ancora l’inverno, formando o no un’ombra a seconda del sole o delle nuvole. In Pennsylvania, in mancanza di porcospini, i pionieri hanno usato le marmotte.

 

Così anche quest’anno il 2 febbraio si sono riuniti i signori in tuba, soprabito e guanti neri, del Circolo ristretto del locale ‘Club della Marmotta’. Una folla di 10.000 persone (per tutti gli altri c’era la diretta streaming su Internet) attendeva la cerimonia sul posto da prima dell’alba, festeggiando allegramente. La temperatura d’altronde era mite.

Da un grosso ceppo di albero, i notabili del Club hanno svegliato una grassa marmotta maschio, Phil appunto. L’animale ha tirato fuori il muso dalla sua tana, e si presume che ha guardato se riusciva a vedere la sua ombra o meno. Il presidente del Club lo ha preso delicatamente in braccio e, come vuole la tradizione, gli ha chiesto in “marmottese” il suo responso. Quindi, il vicepresidente Jeff Lundy ha letto il verdetto del roditore (in rima): “Niente ombra stamattina, primavera è ormai vicina”.

Per gli amanti delle statistiche, la marmotta Phil ha previsto 102 volte inverno lungo e 18 volte primavera precoce. Resta ignoto come il Club di Punxsutawney interpreti il responso del roditore. La tradizione è stata immortalata anche in un film del 1993 con Bill Murray, “Ricomincio da capo”.

Immagine 1 di 3
  • YOUTUBE Meteo, primavera in arrivo. Lo dice marmotta Phil 3
Immagine 1 di 3




TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'