Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Nave che affonda: ecco come si vede dall’interno

YOUTUBE Nave affondata per formare barriera artificiale. Grazie ad una telecamera GoPro, è possibile vedere cosa accade.

ROSALITO (MESSICO) – Ad andare a picco, nel video che segue è una ex corazzata messicano della Marina messicana.

La Uribe 121, questo il nome dell’imbarcazione, è stata appositamente affondata nel novembre del 2015 a 1,2 miglia al largo della costa di Rosarito in Messico, per formare una barriera artificiale davanti allo Stato messicano della Bassa California. Prima che la nave arrivi a fondo, una troupe ha montato otto GoPro che hanno registrato il viaggio fino al fondo del mare.

Il video, come racconta il Daily Mail è in gara per un premio e mostra immagini riprese da tutte le aree della nave. Addetti controllano che tutto vada bene da una barca posizionata accanto. L’esplosione provoca un boom assordante dovuto alle centinaia di tonnellate di acciaio. Poi, dopo l’esplosione, l’acqua comincia a ricoprire le diverse aree della barca. 

Le immagini ricordano un remake del film campione d’incassi Titanic: la prua della Uribe, prima di affondare definitivamente resta fuori dall’acqua e scivola lentamente a fondo.  Mentre la barca si immerge lentamente sott’acqua, le telecamere seguono il viaggio della nave verso il basso.

Le barriere naturali vengono danneggiati dalla pesca eccessiva, dall’inquinamento e dall’erosione del fondo dell’oceano” spiega il filmato. “Le barriere artificiali come quella formata dall’Uribe 121, contribuiscono invece a creare ecosistemi costieri”.  La Uribe è la prima di quattro navi che verrà affondata in zona. Qui, verrà creato il Rosarito Underwater Park che accoglierà visitatori da tutto il mondo. Armati di boccaglio e pinne, i visitatori potranno visitare l’area ammirando le meraviglie marine e i relitti affondati.

Immagine 1 di 9
  • Nave affondata per formare barriera artificiale6
Immagine 1 di 9




PER SAPERNE DI PIU'