Video

YOUTUBE Papa Francesco avvisato durante Angelus degli attentati in Egitto

YOUTUBE Papa Francesco avvisato durante Angelus degli attentati in Egitto

YOUTUBE Papa Francesco avvisato durante Angelus degli attentati in Egitto

CITTA’ DEL VATICANO – Quando dice a Papa Francesco in diretta dell’attentato contro i cristiani in Egitto, e il Pontefice inserisce un pensiero durante l’Angelus della Domenica delle Palme. Al Cristo crocifisso il Papa affida le vittime “anche dell’attentato compiuto purtroppo al Cairo in una chiesa copta: al mio fratello papa Tawadros II” “e a tutta la nazione egiziana – ha detto – esprimo il mio profondo cordoglio, sono vicino ai familiari e alla comunità, il Signore converta i cuori delle persone che seminano terrore, violenza e morte, e anche il cuore di quelli che fanno e trafficano le armi”. Subito prima il Papa aveva affidato al “Cristo crocifisso” le vittime dell’attentato a Stoccolma.

Il Papa ha inserito il suo appello contro gli attentati terroristici di questa mattina al Cairo e di venerdì scorso a Stoccolma, all’interno dell’Angelus che ha recitato dal sagrato di San Pietro al termine della messa delle Palme. Sicché l’appello, con molta suggestione, è stato pronunciato subito prima che la croce delle Gmg passasse dalle mani dei ragazzi polacchi a quella dei ragazzi panamensi, in vista della Gmg che si svolgerà a Panama nel gennaio 2019. Terminata la messa, ora papa Francesco sta salutando e stringendo le mani ai cardinali che hanno concelebrato con lui, che sono una quarantina, come una quarantina sono i vescovi. I concelebranti all’altare sono stati i cardinali Agostino Vallini, vicario di Roma, Lorenzo Baldisseri, segretario del sinodo, Kevin Farrell, presidente del dicastero Laici, famiglia, vita e i vescovi Filippo Iannone, José Domingo Ulloa Mendieta e Fabio Fabene.

2x1000 PD

To Top