Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Paracadutista sviene: schiena fratturata, paralizzato

ZEOHYRHILLS – Due paracadutisti si scontrano in cielo in Florida. L’incidente avviene a 4300 metri e viene catturato dalla GoPro che il 23enne Sebastian Leal ha sul caschetto.

Leal, professionista con oltre 400 lanci alle spalle, è proprio quello dei due che dopo essere colpito da uno dei suoi compagni perde i sensi. Prima di precipitare a terra colpisce anche diversi cavi della luce. Fortunatamente, il suo paracadute d’emergenza si apre ad appena 230 metri dal suolo impedendo al ragazzo di morire. Il 23enne ha infatti riportato “solo” una frattura alla schiena molto brutta ed ora è paralizzato dalla vita in giù.

L’incidente è avvenuto martedì scorso al Skydive City di Zephyrhills, cittadina che si trova ad una quarantina di minuti da Tampa. L’incidente è stato brutto: ciò nonostante, i medici sono fiduciosi che possa tornare a camminare e lui ha già promesso di ritornare presto a volare.

Lo scorso gennaio, un paracadutista che si sta per lanciare col paracadute è rimasto impigliato alla cintura di sicurezza dell’aereo. Anche qui siamo negli Stati Uniti a quasi 5mila metri di altitudine: l’inconveniente non ferma però quest’uomo che, dopo essersi trovato impigliato nella cintura di sicurezza del seggiolino poco prima di lanciarsi nel vuoto, riesce fortunatamente per lui a compiere il suo lancio. L’uomo ha un attimo di panico e rimane appeso all’aereo in movimento a testa in giù. Poi, con un po’ di fortuna, il collega skydriver accanto a lui che ha ripreso l’intera scena con una videocamera montata sul elmetto, riesce a sganciare la cintura e a liberarlo.

Immagine 1 di 4
  • Paracadutista sviene: schiena fratturata paralizzato
  • Paracadutista sviene: schiena fratturata paralizzato
Immagine 1 di 4




PER SAPERNE DI PIU'