Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE “Mamma di Satana”, esplosivo dei kamikaze Isis

ROMA – Il perossido di acetone (Tatp), che è stato usato nelle stragi del 13 novembre a Parigi, è diventato l’esplosivo preferito dei terroristi Isis, chiamato anche “madre di Satana”, nei loro attentati in Europa. Degli specialisti di esplosivi spiegano perché.

Una bomba fai da te, spiega in New York Times, costruita con ingredienti relativamente semplici da reperire al supermercato e in ferramenta e ha un potere esplosivo superiore dell’80% rispetto alla dinamite. E soprattutto mortale e difficile da rilevare. Si tratta di ordigni che possono essere facilmente nascosti in oggetti piccoli, come scarpe, biancheria intima o lattine. L’esplosivo è molto pericoloso da maneggiare, perché il composto chimico con cui viene fabbricato è molto instabile.

Alla base di questo pericoloso esplosivo c’è, appunto il perossido di acetone, cristalli che si presentano come una polverina bianca. Per sintetizzarlo basta mettere insieme acido solforico, cloridrico o muriatico, perossido di idrogeno (banale acqua ossigenata), bicarbonato e acetone per unghie. Per farlo esplodere basta poco, anche un cellulare o rompere le cinture che indossano i kamikaze.

 





PER SAPERNE DI PIU'