Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Polonia: scippano studentessa, ciclista le stende

WROCLAW – Dopo aver scippato una studentessa di 17 anni, due ladre di 19 e 23 anni scappano in strada a Wroclaw (Breslavia in italiano) in Polonia. La loro fuga però, non dura molto: un ciclista che ha una GoPro montata sul casco, decide di fermarle a modo suo.

L’uomo, dopo aver sentito le urla della ragazza vittima dello scippo si è fionda sulle due ladre stendendole letteralmente a terra con quella che sembra una bici col motore. Le due ladre sono state poi bloccate dai passanti.

Breslavia ha 640mila abitanti, ed è la quarta del paese per popolazione. La città ha fatto parte della Germania ininterrottamente dal 1741 fino al termine della Seconda Guerra Mondiale. Importante porto sul fiume Oder, sorge al centro di una ricca regione agricola. Sede di un’arcidiocesi, è il centro culturale ed economico della regione nonché polo importante nel settore della meccanica e dell’industria metallurgica. Scrive Wikipedia che

“Nell’agosto del 1945 la città contava una maggioranza di 189.500 cittadini tedeschi su 17.000 cittadini polacchi. Ben presto, gran parte degli abitanti tedeschi fuggì o venne espulsa con la forza tra il 1945 e il 1949, furono insediati nelle zone di occupazione alleate nella Germania Ovest. Una piccola minoranza tedesca rimase in città e dovette affrontare un comitato speciale di verifica che giudicava il loro comportamento durante la guerra. La popolazione polacca nel frattempo aumentò sino a raggiungere il 75% sul totale della popolazione. Il reinsediamento dei polacchi nel dopoguerra fu in gran parte causato dalle deportazioni forzate dagli ex territori polacchi ad est della linea Curzon, annessi all’Unione Sovietica. Molti di questi provenivano dalla città di Leopoli (Lviv)”.

Immagine 1 di 8
  • Polonia: scippano studentessa, ciclista le stende8
  • Polonia: scippano studentessa, ciclista le stende
Immagine 1 di 8




PER SAPERNE DI PIU'