Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Razzi e gli “uomisessuali”: No adozioni, si unioni

Antonio Razzi a Stanza selvaggia parla del ddl Cirinnà, tra il no alle adozioni gay e il sì alle unioni civili: "A Roma ho anche amici uominisessuali, sa?"

ROMA – Contrario alle adozioni gay, ma favorevole alle unioni civili degli “uomisessuali“. Antonio Razzi, senatore di Forza Italia, parla del ddl Cirinnà, di stepchild adoption e di unioni civili tra omosessuali durante il programma Stanza Selvaggia in onda sulla radio M2O.

Alberto Dandolo e Stefania Tringali per Dagospia hanno trascritto l’intervista di Antonio Razzi condotta da Selvaggia Lucarelli in cui il senatore ha parlato di adozioni gay non senza la “terminologia” a tratti divertente a cui anche l’imitazione che ne fa Maurizio Crozza ci ha abituato:

“E subito il paragone con Tarzàn che, essendo stato cresciuto dagli animali, pensava che la vita a quattro zampe fosse l’unica possibile; così come un pargolo che tirato su da due uomini mai potrebbe pensare “se ho 2 mamme, una delle due una sera è uscita e s’è fatta dare ‘nu colp, ‘na botta e sono nato io”, ma con 2 maschi?

In fondo lui cosa può dire però in merito, non è un medico, viene dalla campagna e ha sempre zappato la terra; non è un laureato che conosce tutti i punti e virgola e preferisce farsi i “famosi razzi suoi”, anche se sulle adozioni si dice “completamente contrario”.

A questo punto la Lucarelli, incuriosita: ma un bambino che cresce con 2 uomini come può diventare?

E il senatore canterino tira fuori il bullismo “che c’è in scuola” e che, a quanto pare sora Selvaggia conosce meglio di lui, perché se un bambino non ha l’ipad, il cellulare o ha 2 padri, i ragazzi lo pigliano in giro, perché i bambini “lo pensano tutti in un altro sistema” rispetto a noi grandi.

In ogni caso il senatore ci tiene a specificare che a Roma conosce diversi “UOMISESSUALI” (gli stessi di Checco Zalone??) che gli hanno chiesto cosa ne pensasse del DDL cirinnà, e lui “mica le manda a dire”: è contrario alle adozioni ma a favore delle unioni civili. A quanto pare i suoi amici si sono detti ben contenti di questa opinione perché loro vogliono andare in discoteca e un bambino sarebbe un impiccio”.





PER SAPERNE DI PIU'