Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Rifugiato siriano picchia con tubo figlio di 12 anni

ROMA – Una insensata violenza su un bimbo di 12 anni. A peggiorare il tutto il fatto che la violenza venga esercitata dal padre sul proprio figlio, con un tubo di plastica. Il filmato che sta indignando il mondo ritrae un rifugiato siriano che dal 2014 vive in Turchia mentre picchia senza pietà suo figlio, che a terra chiede tra le lacrime al genitore di smetterla.

L’uomo protagonista dell’orrore si chiama Muhammed Ellababidi, e forse il punto più assurdo di questa intera vicenda riguarda le ragioni per le quali picchia il figlio: non per punire lui, ma perché il fratello è appena fuggito di casa. “Lo invierò a Abdo questo video. E se non gli piacerà, ti picchierò ancora e gli manderò il video per vedere se gli piacerà”.

 





PER SAPERNE DI PIU'