Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Salvini a Bologna, polizia carica antagonisti

BOLOGNA – Scontri tra manifestanti e polizia a Bologna dove Matteo Salvini, leader della Lega Nord, ha incontrato il Rettore di Bologna, Francesco Ubertini, alla facoltà di Ingegneria. I due si sono intrattenuti per un breve colloquio, mentre, nel viale d’accesso alla Facoltà i collettivi si fronteggiavano con la Polizia, che ha reagito con un paio di cariche. Quando Salvini è uscito dall’incontro è stato però accolto da diverse decine di studenti di Ingegneria, usciti dalle lezioni, che lo hanno contestato duramente e fischiato in maniera pacifica sotto lo sguardo del cordone di sicurezza delle Forze dell’ordine.

Salvini, prima di lasciare la città, si è intrattenuto a scambiare alcune battute con una studentessa che gli ha espresso la sua solidarietà per le contestazioni violente, ma gli ha ribadito tutta la sua contrarietà per le sue idee e le sue pratiche politiche. “E’ di noi – gli ha detto la ragazza – che dovete avere paura, non di quelli che lanciano le uova alle polizia”.

Sarebbero quattro i manifestanti rimasti feriti durante gli scontri con la polizia su Viale Risorgimento. L’hanno detto ai giornalisti gli stessi attivisti. Uno, di loro ha una ferita alla testa. Un manifestante, che ha attribuito la “responsabilità politica” di questa giornata a Ubertini, ha chiesto allo stesso rettore, per “scrollarsi in parte di dosso la responsabilità”, di togliere dall’Università il ritratto di Goffredo Coppola, rettore dell’Alma Mater durante la Repubblica Sociale italiana. Poco dopo la seconda carica della polizia i manifestanti si sono allontanati tornando in corteo verso il centro della città.

FOTO ANSA.

Immagine 1 di 8
  • YOUTUBE Salvini a Bologna, polizia carica antagonisti8
  • Salvini a Bologna, polizia carica antagonisti
Immagine 1 di 8

 





PER SAPERNE DI PIU'