Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Spagna, strage bus Erasmus: racconto studentessa

BARCELLONA – “E’ stato tutto un girare e cadere. La gente gridava e piangeva. Ci siamo sentiti perduti, tutto era buio. E’ stato orribile”. E’ il racconto dei terribili attimi dell’incidente del bus degli studenti Erasmus fra Valencia e Barcellona, a Terragonadove purtroppo hanno perso la vita almeno sette ragazze italiane, fatto da una ragazza rimasta ferita e ora ricoverata all’ospedale di Tortosa.

La giovane, intervistata dal quotidano catalano El Periodico ha chiesto che non fossero resi noti il suo nome e nemmeno la nazionalità, per timore di mettere in angoscia i genitori che non sanno nulla dell’accaduto. La ragazza ha rassicurato il fratello con un sms inviato dal suo cellulare.

Della dinamica dell’incidente non ricorda quasi nulla, perché dormiva. E’ passata dal sonno a un incubo da sveglia in qualche decimo di secondo. Al momento dell’incidente, racconta, “quasi nessuno era sveglio, perché nessuno aveva dormito da quando eravamo partiti la mattina prima, sabato, da Barcellona”. Il bus, con gli altri quattro della ‘carovana’ degli Erasmus, era partito verso le tre del mattino, dopo la notte trascorsa al Festival del Fuoco de Las Fallas. Tre ore dopo lo schianto mortale.

Immagine 1 di 7
  • mappa
  • Spagna: incidente bus in Catalogna, 14 studenti morti
Immagine 1 di 7




PER SAPERNE DI PIU'