Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Surfista cavalca “El Niño” e cade giù

Surfista cavalca "El Niño" e cade giù. A provare a compire l'opera è stato il surfista Tom Dosland nel mare di Waimea Bay alle Hawaii.

WAIMEA BAY – YOUTUBE Surfista cavalca “El Niño” e cade giù. A provare a compire l’opera è stato il surfista Tom Dosland nel mare di Waimea Bay alle Hawaii: al termine del fallimento, Tom non ha dimenticato la forte sensazione provata ed ha raccontato: “Non mi sono mai sentito così vivo”.

Dosland ha voluto così ringraziare tutti gli amici che l’hanno sostenuto dopo la sua incredibile caduta avvenuta due giorni fa. Waimea Bay è una zona delle Hawaii tra le più celebri in assoluto per il surf,. Tom è molto esperto e così non ha resistito a cavalcare un muro d’acqua gigantesco che l’ha portato ad una “wipe out”, una caduta vertiginosa verso il basso.

Come scrive Repubblica

“Per fortuna ora sto bene” ha dichiarato lo stesso surfista. Con la complicità di El Niño le onde californiane e hawaiane si stanno gonfiando a dismisura, un’occasione imperdibile per gli amanti del surf, ma anche molto pericolosa. La caduta di Tom è stata immortalata da Davin Phelps e pubblicata su Inertia

Con El Niño si indica un anomalo riscaldamento della temperatura dell’acqua dell’Oceano Pacifico, che può avere effetti considerevoli sul clima del nostro pianeta tanto più questo valore è elevato. Il fenomeno è ciclico e si verifica nei mesi di dicembre e gennaio in media ogni cinque anni, ma con un periodo statisticamente variabile fra i tre e i sette anni, e i suoi effetti possono persistere anche nella primavera successiva e dure fino a 12 mesi.  In base alle ultime immagini satellitari, El Niño  di quest’anno, a detta degli esperti della Nasa provocherà molti eventi meteo devastanti. Secondo la Nasagli effetti dell’attuale fenomeno che si sta sviluppando nell’Oceano Pacifico, potrebbero essere uguali se non peggiori di quelli del 1997-1998, quando si registrò il più forte evento di sempre con conseguenze molto importanti a livello mondiale.

La corrente “non mostra segni di cedimento”. “Esiste una somiglianza sorprendente con El Niño del dicembre 1997, marchio di un grande e potente fenomeno”, afferma l’agenzia spaziale statunitense.

Immagine 1 di 6
  • Surfista cavalca El Niño e cade giù3
  • Surfista cavalca El Niño e cade giù
  • Surfista cavalca El Niño e cade giù
Immagine 1 di 6

YOUTUBE Surfista cavalca “El Niño” e cade giù.





PER SAPERNE DI PIU'