Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Top gun ucraina mostra dito medio al giudice

MOSCA – Ha mostrato il dito medio al giudice la top gun ucraina Nadezhda Savchenko: un gesto irriverente per dimostrare che non riconosce la legittimità del tribunale russo incaricato di giudicarla. “Non riconosco la condanna o la sentenza emessa dalla corte russa”, ha dichiarato la pilota di elicotteri militari annunciando che “dopo la sentenza” continuerà “per altri dieci giorni” lo sciopero della fame iniziato venerdì scorso per essere estradata in Ucraina.

La Savchenko è detenuta perché indagata per la morte di alcuni giornalisti russi della tv statale uccisi mentre lavoravano nel Donbass. Putin ha più volte dichiarato che il suo rilascio “avverrà solo se sarà dimostrato che è innocente”, ha detto Putin.

E nella notte, alcune persone hanno lanciato bottiglie molotov contro l’ingresso principale dell’ambasciata russa a Kiev. Lo riporta l’Independent News Bureau ucraino citato dalla Tass che scrive: “I teppisti sono riusciti a lanciare le bottiglie molotov oltre alle ringhiere e poi sono stati fermati”. I manifestanti stanno presidiando gli ingressi dell’ambasciata per il terzo giorni consecutivo e chiedono il rilascio della ‘top gun’ Nadezhda Savchenko, al momento sotto processo in Russia.

 

 

 

 

 





PER SAPERNE DI PIU'