Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE “Top Gun” Usa, atterraggi e decolli al limite

ROMA – Immagini spettacolari che provengono direttamente dalla cabina di pilotaggio mostrano gli F-18 Super Hornet della Us Navy, cacciabombardieri che sfrecciano a 2.000 km/h a due metri dalle onde, mentre compiono delle picchiate e degli atterraggi direttamente in mare.

Questi veri e propri “Top Gun” compiono delle manovre veramente al limite. Il video girato a bordo, dopo essere stato diffuso su LiveLeak e finito anche su YouTube.

Come scrive si tratta di aerei disegnati e inizialmente prodotti

“(…)dalla McDonnell Douglas, il Super Hornet ha volato la prima volta nel 1995. La produzione in larga scala iniziò nel settembre 1997, dopo la fusione di McDonnell Douglas e Boeing il mese precedente. Il Super Hornet entrò in servizio presso la United States Navy nel 1999, sostituendo il Grumman F-14 Tomcat, il quale è stato ritirato nel 2006, e serve a fianco degli originali Hornet. La Royal Australian Air Force (RAAF) ha iniziato ad utilizzare gli F/A-18A come principale velivolo da caccia dal 1984, ed ha inoltre acquistato F/A-18F nel 2007 per sostituire gli ormai obsoleti F-111. I Super Hornet sono entrati in servizio presso la RAAF nel dicembre del 2010. Il Super Hornet è stato ordinato e consegnato in 565 esemplari nelle versioni E ed F per United States Navy e in 24 esemplari della versione F per la Royal Australian Air Force”.





PER SAPERNE DI PIU'