Video

YOUTUBE Unioni gay, il professore alla Boschi: “Dante la metterebbe all’Inferno”

Unioni gay, il professore alla Boschi: "Dante la metterebbe all'Inferno"

PISA – Maria Elena Boschi riappare in pubblico e partecipa ad un dibattito pubblico all’Università di Pisa. Il tema sono le unioni civili, recentemente diventate legge. Gianni Fochi, chimico e divulgatore scientifico che per anni ha insegnato alla Normale di Pisa, attacca l’ex ministro delle Riforme:

“Mi sembra che lei equipari il concetto di diritto a quello di desiderio, anche ai desideri più distorti come quelli omosessuali. Penso che Dante  la metterebbe con Semiramide che è che libito fé licito in sua legge”.

Maria Elena Boschi risponde a Fochi raccogliendo gli applausi della sala:

“Lei mi può mettere dove vuole all’Inferno, sarò sicuramente in compagnia interessante”.

Poi entra nello specifico, dicendo che

“non ha senso negare diritti a persone che hanno tutelata l’uguaglianza nella nostra Costituzione rispetto a qualsiasi uomo e donna”.

Il tema dell’incontro organizzato dalla Normale di Pisa era quello dei diritti della persona, tenuto il 6 febbraio in concomitanza con la giornata mondiale contro la mutilazione genitale femminile. Per questa ragione c’è stato un riferimento alla legge Cirinnà, della quale la Boschi è stata una ferma sostenitrice. La Boschi ha trattato poi il tema generale di come spesso le donne nella politica siano vittime di attacchi di genere.

“Credo che nei confronti di alcune esponenti politiche, dalla sindaca di Roma alla presidente della Camera, ci sia stato talvolta un attacco che prescindeva dal merito del normale dissentire dalle scelte compiute. Era, invece, molto collegato all’essere donna in quanto tale, erano attacchi collegati al genere più che al lavoro svolto. C’è la necessità di fare tutti uno sforzo per superare questo atteggiamento che porta varie donne a scoraggiarsi rispetto a un impegno pubblico, a lasciar perdere”.

To Top