Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Urla contro Trump: le spruzzano spray al peperoncino

JANESVILLE – Una ragazzina che sta protestando contro il comizio di Trump in corso a Janesville in Wisconsin, viene circondata da supporter dell’aspirante candidato repubblicano indipendente che cominciano a litigare con lei .

Poco dopo la giovane che insieme agli altri manifestanti ha un cartello con su scritto ” black lives matter”, riceve lo spuzzo dello spray urticante al peperoncino dritto in faccia. La giovane, che ha dovuto ricorrere alle cure ospedaliere, ha dichiarato di essere stata aggredita e molestata e ha presentato denuncia alla polizia.

Il miliardario newyorkese continua intanto a far discutere e a Central Park a New York, è spuntata addirittura una tomba a lui dedicata. Si tratta di una tomba con una lapide vera e propria con la scritta ‘Trump Donald J.’ e poi l’anno di nascita ‘1946’.

Non viene indicato invece l’anno della morte. Sull’epitaffio si legge: ‘Ha portato di nuovo l’odio in America’ (Made America Hate Again), una parafrasi dello slogan dell’aspirante candidato alla presidenza, ‘Facciamo di nuovo grande l’America’ (Make America Great Again). La lapide è stata rimossa dagli addetti alla sicurezza del parco ma la foto impazza su Instagram, Twitter e altri social network. Al momento non si sa chi sia l’autore dello ‘scherzo’, che molti hanno giudicato di cattivo gusto.

 





PER SAPERNE DI PIU'