Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Venezuela, manifestanti investono poliziotti con bus

SAN CRISTOBAL – Due agenti di polizia sono stati falciati e uccisi da un autobus dirottato da alcuni manifestanti, durante un corteo in Venezuela. E’ accaduto nella città di San Cristobal che si trova nello stato di Tachira: i due sono stati uccisi durante una protesta per l’aumento delle tariffe del trasporto pubblico. Gli ufficiali sono Nicolle Perez di 21 anni, e Otto Marquez di 25. A svelare i nomi e i particolari dell’accaduto è l’account Twitter della polizia dello stato di Tachira, ripreso dal Daily Mail.

Il bus è stato poi abbandonato dai manifestanti. Oltre ai due morti, altri quattro agenti sono rimasti feriti ed ora lottano tra la vita e la morte. L’autobus, dopo essere stato dirottato è finito su un cordone di polizia che cercava di controllare la protesta.

Almeno 31 persone sono state arrestate durante la protesta. Il Governatore di Tachira Jose Vielma Mora ha parlato su Twitter di “atto criminale” aggiungendo che ora è scattata un’indagine per trovare i responsabili. Secondo il quotidiano La Nacion venezuelana, la protesta è iniziata durante la mattina con il  urto di diversi autobus in sosta nella stazione principale di San Cristobal, commesso da un gruppo di uomini mascherati.  I manifestanti protestavano contro l’aumento dei prezzi per il trasporto pubblico in aree urbane e suburbane in tutto il paese.





PER SAPERNE DI PIU'