Afghanistan/ Attentato a Kabul, morti anche due operatori dell’Onu

Pubblicato il 18 Agosto 2009 13:55 | Ultimo aggiornamento: 18 Agosto 2009 14:04

Ci sono anche due cittadini afghani che lavoravano per le Nazioni Unite tra i morti accertati provocati dall’attentato suicida di martedì a Kabul: lo ha reso noto Kai Eide, rappresentante permanente del Palazzo di Vetro in Afghanistan. I due operatori dell’Onu erano stati feriti nell’attentato insieme a un terzo collega e connazionale, ancora vivo.

I due addetti dell’Onu sono stati investiti in pieno dall’esplosione dell’auto-bomba con cui il kamikaze ha attaccato un convoglio militare americano, uccidendo o ferendo altresì un imprecisato numero di soldati dell’Isaf, la la Forza Internazionale di Assistenza per la Sicurezza guidata dalla Nato.

I due hanno riportato lesioni gravissime, e sono poi spirati malgrado le cure prestate loro. Ricoverato invece in ospedale il terzo operatore internazionale.