Afghanistan/ Le truppe americane nel paese sono insufficienti, l’esercito chiede altri soldati. Attualmente sono 57 mila i soldati schierati

Pubblicato il 24 Agosto 2009 13:46 | Ultimo aggiornamento: 24 Agosto 2009 13:46

militariNonostante l’amministrazione Obama abbia inviato altri 17 mila uomini, in Afghanistan la situazione sembra disastrosa. L’esercito statunitense lamenta che le truppe scarseggiano, una vera e propria emergenza che nel sud del paese è diventata incontenibile.

I ribelli talebani continuano a bombardre città e villaggi, piazzano ordigni al passaggio dei blindati militari. Gli americani sono nel mirino degli uomini di Haqqani nella parte orientale dell’Afghanistan, devono confrontarsi quotidianamente con i continui attacchi dei militanti.

«I ribelli talebani sono sempre più organizzati, hanno affinato le loro arimi e le strategie che seguono sono sempre più sofisticate», ha affermato l’ammiraglio Mike Muller ai microfoni della Cnn.

Ora che i marines Usa sono 57 mila l’America deve fare i conti con tanti uomini schierati su un fronte ingestibile e che dunque appaiono troppo pochi. Al presidente Obama spetta decidere se rimettere in discussione i negoziati e la fiducia data al governo afghano, dopo che gli Stati Uniti hanno investito denaro e vite innocenti per garantire la pace nel paese.