Afghanistan, morti quattro militari occidentali nel sud del paese

Pubblicato il 7 Settembre 2009 12:10 | Ultimo aggiornamento: 7 Settembre 2009 12:11

militariIn Afghanistan hanno perso la vita nel giro di poche ore altri quattro soldati occidentali appartenenti all’Isaf, la Forza Internazionale di Assistenza per la Sicurezza sotto comando Nato.

Lo ha reso noto quest’ultima tramite un comunicato, secondo cui tutti gli episodi risalgono a domenica. Il primo decesso èstato quello di un militare statunitense, ucciso in un’imprecisata area nel turbolento sud da una bomba rudimentale, l’arma utilizzata con maggiore frequenza dai Talebani.

In circostanze analoghe sono stati uccisi altri due soldati della coalizione. Il quarto è morto a causa delle gravi ferite riportate in un precedente scontro a fuoco con i ribelli. Anche gli ultimi due episodi sono avvenuti nella parte meridionale del Paese. È così salito ad almeno 324 il numero complessivo delle perdite occidentali in Afghanistan dall’inizio dell’anno; soltanto per gli Usa i caduti ammontano a 184 nel medesimo periodo.