Afragola (Napoli), Vincenzo Silvestri morto: è caduto dal tetto che riparava

Pubblicato il 1 Novembre 2014 - 19:01 OLTRE 6 MESI FA
NAPOLI – Un operaio di 56 anni, Vincenzo Silvestri, è morto cadendo dal tetto di un capannone che stava riparando. Vincenzo Silvestri , operaio di Casavatore, era dipendente della ditta Biagio Giugliano Snc del corso Meridionale di Afragola che commercia in legname.
Riferisce Marco Di Caterino del Mattino di Napoli che,
“secondo quando accertato dagli uomini del locale commissariato diretto dal vicequestore Sergio Di Mauro, l’uomo era intento a riparare la copertura del deposito di legni quando uno dei pannelli di plastica del tetto ha ceduto facendo precipitare l’operaio da un altezza di circa otto metri.
Silvestri è stato soccorso dai compagni di lavoro che hanno chiamato il 118. L’ambulanza lo ha trasportato all’ospedale san Giovanni Bosco di Napoli dove l’uomo è morto due ore dopo il ricovero.
Il pm Giovanni Corona, della procura di Napoli Nord, ha disposto il sequestro dell’area dove si è verificata la tragedia e quello della salma per l’autopsia”.