Airbus/ Un altro incidente nel Pacifico. Rogo nella cabina di pilotaggio di un volo low cost di una compagnia australiana

Pubblicato il 11 Giugno 2009 16:03 | Ultimo aggiornamento: 11 Giugno 2009 16:03

Dopo il disastro del volo Air France 447 precipitato nell’Atlantico il 1 giugno, un altro sfortunato incidente per un airbus. Un rogo, scoppiato a bordo di un A330-200, ha costretto il pilota di una compagnia low cost australiana ad un atterraggio di emergenza in un’isola del Pacifico.

Partito da Osaka, l’airbus diretto a Gold Coast, ha dovuto arrestare la sua traversata dopo quattro ore di volo, perché il vetro destro della cabina di pilotaggio è andato in fiamme. L’aereo è atterrato a Guam e i 203 passeggeri del volo Jetstar JQ20 sono rimasti incolumi, ma sull’incidente è stata già aperta un’inchiesta.

«Il comandante ha visto delle piccole lingue di fuoco sul finestrino destro e le ha spente con l’estintore» ha detto il presidente della Jetstar, Bruce Buchanan . È il secondo caso di incendio in cabina in un anno e mezzo e in entrambi i casi gli aerei erano stati sottoposti a manutenzione nelle installazioni estere  meno costose.