Alitalia/ Fiumicino snodo principale del vettore, sconfitta di Malpensa

Pubblicato il 14 Maggio 2009 10:12 | Ultimo aggiornamento: 14 Maggio 2009 10:12

Fiumicino sara’ il centro di gravità di Alitalia. Lo hanno annunciato ufficialmente mercoledì  i vertici di Alitalia, a quanto riferisce La Repubblica. Il Leonardo da Vinci sarà l’hub, lo snodo principale del vettore.

È l’ennesimo e forse definitivo schiaffo alla Lombardia, scrive La Repubblica, che ha dovuto digerire pure il congelamento da parte della Ue degli slot di Malpensa.

«La capitale – ha detto il presidente di Alitalia Roberto Colaninno – deve rappresentare il punto di riferimento principale. Puntare su Roma non vuol dire esprime un giudizio negativo su Malpensa, ma Roma è al centro di un territorio con varianti molto significative».

Restano però aperti i nodi della mobilità dei collegamenti problematici con il cuore della città: «Alitalia è interessata anche a entrare direttamente in questo servizio», ovvero a mettere il marchio sulla navetta ferroviaria.

Per l’ad della compagnia Rocco Sabelli «ci sono motivi saldissimi di natura industriale che fanno di Roma la base principale di Alitalia». Tra questi «la dimensione del mercato romano che vale 4 miliardi, e la propensione naturale per la quale il 60% del traffico in-coming è concentrato su Roma oltre al trend di crescita del traffico business che si attesta tra l’8-9% rispetto al 10% di Milano».

Il Leonardo da Vinci è quindi la principale delle 6 basi operative su cui si incentra la strategia e lo sviluppo del network. Alitalia da e per Roma offre oggi 69 destinazioni (23 nazionali, 24 europee e 22 intercontinentali) che diventeranno 78 entro il 2013.

A partire dalla stagione invernale Alitalia aprirà nuove rotte: Zurigo, Berlino, Vienna, Praga e Malaga per l’Europa, Los Angeles, Shanghai, Seoul e Rio de Janeiro per il lungo raggio.

Novità in arrivo anche sulla tratta Fiumicino-Linate, dove la concorrenza del ferro inizia a farsi sentire. A breve saranno implementati dei banchi per il check-in e varchi sicurezza e gate dedicati ai viaggiatori della “navetta” che collega le due città.

In arrivo anche un’altra novità per i viaggiatori abituali: Alitalia sta studiando degli abbonamenti, alla stregua di quelli usati per i mezzi pubblici. In cantiere c’è inoltre, il sospirato progetto che dovrebbe consegnare nella sola disponibilità di Alitalia-Air One il Terminal A.