Youtube alla saudita, arriva Naqa Tube: solo video leciti per l’islam

Pubblicato il 4 Settembre 2009 17:53 | Ultimo aggiornamento: 4 Settembre 2009 17:56

naqa-tubeL’ultima trovata saudita per proteggere i valori islamici arriva dalla rete, con NaqaTube, ovvero la versione ripulita di YouTube. Non ci sono donne, cose sconce o filmati contrari alla rigida morale musulmana, a cui si attengono strettamente gli sceicchi arabi, almeno sulla carta.

Così l’Arabia Saudita dichiara battaglia di click al popolare sito di video-sharing, attraverso il quale si possono scambiare file, musica, immagini e riprese da ogni parte del mondo e soprattutto che viaggiano su ogni aspetto della vita, dal lecito al trasgressivo.

Le autorità evitano di censurare il sito straniero, perché la selezione dei filmati viene fatta a monte: tutto il materiale contenuto sul portale “non lede la sensibilità dei cittadini sauditi”. Su quali siano i criteri per giudicare un video offensivo o meno restano ancora dei dubbi, e non solo in ambito occidentale. Un blogger arabo si è chiesto: «Abbiamo bisogno di un altro censore»