Belluno/ Il sentiero killer fa un’altra vittima: cade nel vuoto Paolo Longi

Pubblicato il 23 Luglio 2009 10:21 | Ultimo aggiornamento: 23 Luglio 2009 10:21

Il sentiero Vaus, in provincia di Belluno, fa un’altra vittima. Dopo la morte nel 2007 di Danilo Gobbi, ha perso la vita lo studente di 20 anni Paolo Longi, cadendo nel vuoto, mentre camminava a quota 700 metri. Stessa dinamica del tragico incidente di due anni fa. Il sentiero è stato infatti soprannominato “della morte” per la sua pericolosità. Il Soccorso alpino ha addirittura proposto di chiuderlo.

Preoccupati di non vederlo tornare, i familiari hanno mobilitato i volontari, che hanno trovato il corpo del ragazzo in fondo a un burrone.