Grillo: “Napolitano stia attento: sia super partes. Berlusconi? E’ avvizzito”

Pubblicato il 24 Maggio 2012 18:56 | Ultimo aggiornamento: 24 Maggio 2012 19:10

ROMA – Quando il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ”dice il ‘grillismo’, oppure quando ha detto ‘demagogia’ deve stare attendo perche’ un presidente deve stare super partes”. Lo dice Beppe Grillo in un’intervista al canale Euronews. ”Demagogia? Noi abbiamo 250 consiglieri, adesso dentro le istituzioni e sono stati eletti dai cittadini – aggiunge Grillo – Non nominati come e’ stato lui dai partiti”.

Belusconi non significa più niente. ”Berlusconi sembrava che non andasse mai via. E’ via da poco ma sembra preistoria, anche lui fisicamente non si trucca più, è avvizzito: sembra lo zio vecchio. Berlusconi è una parola che non significa più niente”.

A una domanda più in generale sul successo del Movimento 5 Stelle, Grillo afferma: ”Non hanno ancora capito come affrontare questa cosa. Non hanno capito che e’ una rivoluzione culturale non politica. Il leader e’ il movimento, e’ il programma. La gente deve cominciare a votare dei programmi non delle persone”.