“Non date il biberon dopo i due anni, il bambino rischia di diventare obeso”

ROMA – Non date il biberon ai vostri bambini dopo i due anni o rischiano di diventare obesi. E chi è obeso nei primi 10 anni di vita ha il 75% delle possibilità di esserlo anche da grandi. L’allarme e l’avvertimento arrivano direttamente dal ministro della Salute, Ferruccio Fazio che in Parlamento ha ammonito: “Il biberon non deve essere usato dopo i due anni”.

Il perché è spiegato dal presidente della Sip (Società Italiana Pediatri), Alberto Ugazio: “Il biberon oltre i 24 mesi serve solo per far bere al bambino succhi di frutta, tisane e bevande dolci. Dunque favorisce l’ingestione di liquidi ipercalorici, a base di zuccheri zemplici, i più facili da assimilare. Un’abitudine tutta italiana che le mamme devono dimenticare”.

Secondo gli esperti infatti i bambini non più piccolissimi potrebbero consumare una quantità eccessiva di calorie non per necessità di nutrimento ma perché il biberon è comodo e dà loro una sensazione di conforto.

Per prevenire l’obesità i pediatri hanno stilato un decalogo delle cose da fare: allattare al seno possibilmente fino ai sei mesi; già al sesto mese dovrebbero essere date al bimbo le prime pappine; moderare il consumo di carne, sostituendola magari con i legumi; evitare succhi di frutta, tisane e bevande caloriche; evitare di usare il passeggino dopo i due anni e far invece camminare il bambino; andare a scuola a piedi; tenere d’occhio il peso del bambino e le zone più “grassottelle”; evitare tv e giochi sedentari; limitare le porzioni di cibo, calcolandole sull’atlante fotografico su www.scottibassani.it.

To Top