Calcio/ Inter, Mourinho parla di Calciomercato, Scudetto e Champions League: le dichiarazioni fanno discutere

Pubblicato il 5 Agosto 2009 12:10 | Ultimo aggiornamento: 5 Agosto 2009 12:10

Mourinho parla di Scudetto, Champions League e Calciomercato

Josè Mourinho, intervistato da Inter Channel, fa il punto della situazione sullo Scudetto, la Champions League ed il calciomercato. Le sue dichiarazioni fanno, come al solito, discutere. Provocazione o realtà? Analizziamole nel dettaglio.

Scudetto- «Sarà un campionato aperto, non ci sono solo Inter e Juve. Se parliamo di qualità una delle squadre più forti è la Roma e tornerà a giocare per lo scudetto. Non ne parla nessuno, ma sarà una delle candidate, nonostante non abbia fatto ancora nessun acquisto».

Milan- «le sconfitte “significano zero”. L’Inter ha vinto due partite ma, se avessimo perso, la mia sensazione sarebbe stata la stessa: il risultato delle amichevoli non ha significato. Per me Milan, Roma, Juve e Inter, saranno là. Poi c’è l’ambizione di Zenga nel Palermo e poi c’è la Fiorentina. Per me il campionato è aperto».

Calciomercato- «Rosa completa? Mi manca un trequartista. Non faccio nomi ma manca un giocatore che abbia delle qualità diverse, un giocatore più offensivo, più creativo, che fornisca la necessaria connessione tra la due prime linee e la terza linea. Non esiste una rosa perfetta. Preferisco avere Eto’o e Milito che avere sei o sette altre opzioni. Abbiamo bisogno di un pò di fortuna con gli infortuni anche perchè a gennaio Eto’o partirà per la Coppa d’Africa per 4-5 settimane».

Champions League- «Ci sono rose molto competitive, abbiamo un 10 per cento di probabilità di vincerla. Ci sono 9-10 squadre che possono vincere la Champions. Facendo la divisione del 100% di 10 squadre viene fuori che abbiamo il 10% di possibilità di portare la Coppa a Milano»