Calcio/ Serie A: Roma rovina la festa a Maldini e conquista l’Europa League. Ferrara buona la prima, la Juventus passa a Siena e aggancia il Milan al secondo posto. Lecce e Reggina in Serie B. Torino sconfitta che fa male e vergognosa rissa

Pubblicato il 24 Maggio 2009 17:39 | Ultimo aggiornamento: 24 Maggio 2009 17:47

Nel giorno delle celebrazioni per Paolo Maldini la Roma si impone a San Siro per 3-2 e conquista la matematica qualificazione alla prossima Europa League.

Il team di Luciano Spalletti chiude in vantaggio la prima frazione di gioco grazie ad una punizione-bomba di John Arne Riise. La ripresa regala emozioni e goal a raffica. Per il Milan va in gol due volte Ambrosini, espulso nel finale, per la Roma realizzano Menèz, subentrato ad uno spento Vucinic, e Francesco Totti, 177° gol in Serie A per lui.

La Juventus di Ciro Ferrara, buona la prima, dilaga per 3-0 a Siena con doppietta di Del Piero e gol di Marchisio. Con questo successo i bianconeri ottengono la matematica qualificazione alla prossima Champions League e riagganciano il Milan al secondo posto in classifica.

La Fiorentina pareggia per 1-1 a Lecce e condanna i salentini alla retrocessione in Serie B. Al gol di Tiribocchi, per il Lecce,  risponde Jorgensen, per i viola. Il Torino perde in casa 3-2 contro il Genoa. Le reti di Franceschini e Bianchi per i padroni di casa, mentre per gli ospiti vanno in rete per due volte Milito, 22°gol stagionale, e Ruben Olivera su calcio di punizione. Vergognoso l’epilogo con i giocatori del  Torino, nervosi per la sconfitta e la probabile serie B, che scatenano una rissa in mezzo al campo.

In zona Europa League sia il Palermo, contro l’Atalanta, che l’Udinese, contro la Sampdoria, non vanno oltre il pareggio e di conseguenza dicono addio all’Europa. Nel duello per la classifica capocannonieri Ibrahimovic va in gol contro il Cagliari, che però batte i nerazzurri per 2-1, mentre Di Vaio non riesce a trovare il gol contro il Chievo, il Bologna non va oltre lo 0-0.