Case, il prezzo cala: meno 8%. Ma a Roma solo meno 3% e meno 2%

Pubblicato il 17 Settembre 2009 14:22 | Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2009 14:22

casaSi vendono meno case e a un prezzo più basso, in tutta Italia. Secondo un’indagine di Tecnocasa i costi degli immobili scendono sia nelle grandi città che nelle periferie del paese: la media dei ribassi si attesta a -7,9%. Trapani è in cima alla lista della diminuzione dei costi con -11,7%, seguita da Varese con -10,7% e Avellino con -9,5%. Roma e Milano registrano dati più contenuti con -2,8% e -1,7%.

La vera differenza tra grandi e piccoli centri si gioca sui metri quadri e la tipologia di casa preferita: se di media è richiesto il trilocale, reso più accessibile dopo il ribasso dei prezzi, in città come Napoli, Roma e Milano i cittadini scelgono il bilocale. Elemento determinante per la decisione definitiva è sicuramente il valore: la maggioranza delle compravendite portate a termine da Tecnocasa riguarda la fascia di immobili compresa tra i 170 e i 249mila euro (24,6%), e a seguire fino a 349mila euro (21,6%).

Mentre calano i prezzi  nel primo trimestre del 2009 in 80 capoluoghi di provincia i cittadini continuano a cercare il migliore rapporto con la qualità delle case proposte e sperano sempre in una villetta, un piano alto in un bel condominio, inserito in un contesto abitativo tranquillo e con poco traffico. Il box auto o il parcheggio riservato restano però un miraggio per pochi, almeno nelle città.